Home

IL PRIMO DICEMBRE L'ACCENSIONE DELLE LUMINARIE: GROTTAMINARDA NON RINUNCIA AL NATALE

E-mail Stampa PDF
Il Comune di Grottaminarda sottolineerà le festività natalizie accendendo, dal primo dicembre, luminarie artistiche nelle vie della città e promuovendo un calendario di iniziative culturali a cominciare dai già annunciati "Laboratori di Natale" riservati ai bambini nell'ambito del "Junior Camp Winter Edition".
Il periodo storico sicuramente non è dei migliori ma l'Amministrazione comunale di Grottaminarda non ritiene giusto per i cittadini, per i commercianti, per gli artigiani, rinunciare al Natale poichè non bisogna rinunciare a quell'atmosfera di festa che aiuta l'economia locale, promuove il territorio, valorizza le tradizioni storiche che caratterizzano la memoria collettiva.
Un impegno, nonostante le difficoltà economiche legate al "caro bollette", portato avanti con grande oculatezza. Le luminarie natalizie infatti, non solo saranno realizzate con Led dal consumo irrisorio, ma la spesa complessiva di istallazione sarà inferiore a quella degli scorsi anni investendo però molte più strade, compresa via Baronia dove, nel passato, sono stati i commercianti a provvedere, oltre a strade secondarie e ai Giardini De Curtis dove saranno istallati elementi luminosi artistici. L'obiettivo era illuminare davvero ogni strada ma per alcune non ci sono le condizioni tecniche poichè mancano le cassette elettriche.
«Per un Comune, per la nostra Amministrazione, le illuminazioni natalizie sono un investimento – spiega l'Assessora al Commercio, Doralda Petrillo – d'altra parte il "marketing outdoor" per le amministrazioni pubbliche è il modo migliore per dare una mano ai settori del commercio e della ristorazione e per promuovere il proprio bagaglio storico, artistico, paesaggistico. Manifestare la propria presenza sul territorio e dimostrare vicinanza e attenzione al bene pubblico sono i principali obiettivi che guidano queste particolari azioni di comunicazione, attraverso l’abbellimento degli spazi, decorazioni, luminarie di Natale. C'è poi l'aspetto del morale dei cittadini che almeno a Natale, hanno diritto ad un clima spensierato, ad un'atmosfera natalizia e a piccole iniziative di svago gratuite».
«Le festività natalizie appartengono al nostro bagaglio culturale, alla nostra comunità e al nostro paese – aggiunge l’Assessore alle Politiche Giovanili e agli Eventi, Marilisa Grillo – Ritengo che sia importante continuare a tramandare le tradizioni che ci rappresentano, nonostante le difficoltà economiche del periodo. Le festività rappresentano un momento di aggregazione e unione. La città si colorerà non solo di luci e addobbi natalizi ma ci sarà un calendario ricco di eventi che animerà il periodo natalizio con diverse iniziative d’intrattenimento culturale, rivolte soprattutto ai più piccoli che guardano con gioia a questi giorni di festa. Per poter realizzare ciò abbiamo attinto ai nostri fondi comunali perché ciò che ci sta più a cuore è il bene dei nostri cittadini».
«Il nostro "mantra" amministrativo è quello di cercare di mettere Grottaminarda sempre più al centro – chiosa il Sindaco Marcantonio Spera – Il nostro sforzo è finalizzato a questo obiettivo. Quindi riteniamo che abbellire la città per Natale, oltre che essere di buon augurio contro la pandemia, contro le disavventure energetiche, sia uno strumento valido per una comunità che vuole lottare, che vuole emergere e non abbattersi o lasciarsi andare all'avvilimento, perchè "i nostri genitori – e qui cito le parole dell'illustre compaesano Peppino Orlando – ci hanno insegnato la differenza tra essere poveri ed essere miserabili. Riteniamo quindi di dover utilizzare risorse economiche per questa finalità, così come ci siamo attivati e ci stiamo attivando attraverso tutto quanto fattibile per aiutare le persone con disagi economici e riuscire a portare sollievo a chi non ce la fa».

IL COMUNE IN CIFRE

Continuando a utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per saperne di più sulla nostra politica sulla Privacy