Home

COMINCIA IL FESTONE!

E-mail Stampa PDF

DOPO 2 ANNI IN TONO MINORE CAUSA COVID I FASTI DELLA 131° EDIZIONE.

Questo pomeriggio Holi Festival nei Giardini De Curtis

In preparazione delle giornate clou del Festone, 19, 20, 21, 22 e 23 agosto, iniziano già i primi eventi civili e religiosi della festa più attesa dai grottesi e non solo.

Questo pomeriggio alle ore 17,00 presso i Giardini De Curtis un appuntamento per i più giovani per "colorare Grottaminarda" con l'Holi Festival. Mentre alle 19,00 Santa Messa nella Chiesa di Santa Maria Maggiore celebrata da don Michele De Vincentis.

Anche la giornata di domani, giovedì 18 agosto, è per i bambini ed i ragazzi con il "Luna Park Day", giostre "Gonfiabili" nei Giardini De Curtis. Ed alle 19,00 Santa Messa nella Chiesa di Santa Maria Maggiore celebrata da don Vincenzo Lo Sanno.

Ed ecco che venerdì si entra nel vivo del Festone con la spettacolare "Accensione delle Luminarie" alle ore 21,00 mentre in Piazza Fontana, a partire dalle 20,00, l'evento "Assttammc a cena sott l'arcat", una location speciale per cenare tutti insieme, ciascuno allestendo il proprio tavolo, ciascuno portando la propria cena da degustare con la famiglia e con gli amici proprio in attesa dell'accensione delle arcate. Alle 21,30 ci sarà la "Mostra d'auto e moto d'epoca" in Piazza XVI Marzo e naturalmente non mancherà per il programma religioso la Santa Messa alle ore 19,00 nella Chiesa di Santa Maria Maggiore celebrata da don Cornel Dascalu.

Sabato 20 agosto la giornata comincia alle 8,30 con il giro per le strade cittadine della Banda Musicale "Città di Aliano", alle ore 9,00 la Santa Messa, alle 11,00 la deposizione di una corona sul Monumento ai Caduti in Piazza Vittoria, alle 11,15 matinée musicale della Banda "Città di Aliano", alle 13,00 sparo di colpi scuri. Altrettanto intenso il programma serale: alle 18,30 la Santa Messa  nella Chiesa di Santa Maria Maggiore, alle 19,30 il Sindaco consegnerà le chiavi della città al Patrono San Tommaso d'Aquino e a seguire la processione in onore di  San Tommaso d'Aquino e Sant'Antonio da Padova. Alle 20,30 in Piazza Fontana spettacolo bandistico "Città di Aliano" ed alle 22,00 Festival degli artisti di strada, quinta edizione "GrottArte".

Anche per domenica 21 agosto la giornata comincia alle 8,30 con il giro per le strade cittadine della Banda Musicale "Città di Conversano", alle ore 9,00 ed alle ore 11,00 la Santa Messa, alle ore 9,00 anche la tradizionale deposizione di una corona di fiori sul Monumento dedicato ai centauri vittime della strada "Motolito". Alle ore 10,00 Laboratorio di cucina in Piazza XVI Marzo nell'ambito del Poc Campania "Percorsi nelle Valli del Ben Vivere". Alle 10,30 matinée musicale della Banda "Città di Conversano", alle 13,00 sparo di colpi scuri. Nel pomeriggio, alle 18,30 Santa Messa a Santa Maria Maggiore celebrata da S.E. il Vescovo Sergio Melillo ed alle 19,45 processione in onore di  Sant'Antonio, San Rocco e San Tommaso d'Aquino. Alle 20,30 in Piazza Fontana spettacolo bandistico "Città di Conversano" nell'ambito del Poc Campania "Percorsi nelle Valli del Ben Vivere" ed alle 22,00 seconda serata per il Festival degli artisti di strada "GrottArte".

Lunedì 22 agosto si parte con le sante messe alle ore  9,00 ed alle ore 11,00 presso la Chiesa del Rosario. In serata  lo spettacolo di danza "ASD Let's Dance" alle 20,15 ed alle 21,00 l'atteso spettacolo comico del trio napoletano di "Made in Sud" " i Ditelo Voi" contestualmente alla "Notte Bianca".

Martedì 23 agosto la chiusura dei festeggiamenti, come da tradizione, con lo spettacolo pirotecnico da contrada Perazzo a partire dalle ore 22,30.

«Dopo due anni di pandemia – afferma l'Assessora delegata agli Eventi ed alla Promozione delle Attività Culturali, Marilisa Grillo –  finalmente quest’anno si riaccendono le luci, l’entusiasmo e la gioia che tutti noi grottesi proviamo per il nostro amato Festone. Questo evento che si svolge da oltre cento anni è motivo di grande orgoglio non solo per la cittadinanza ma anche per questa Amministrazione che sta profondendo il massimo impegno, in sinergia con il parroco Don Rosario Paoletti e il "Comitato Festone" per riportare agli antichi fasti questa antica tradizione in onore dei Santi Antonio, Rocco e Tommaso. Come Amministrazione comunale ci impegneremo nel prossimo futuro a mettere in campo tutti i mezzi e tutte le energie per portare al massimo livello la nostra Festa Patronale, augurando alla cittadinanza tutta e ai visitatori che vorranno onorarci con la loro presenza di trascorrere piacevolmente questa festività».

«Il Festone rappresenta un tempo ed un luogo ideale – spiega il Sindaco Marcantonio Spera – la metafora della vita del paese, il cuore pulsate civile e religioso della Comunità. In questi anni di necessario ridimensionamento delle varie attività che lo contraddistinguono, non è stato mai trascurato o dimenticato da noi cittadini, ma trasformato in una esclusiva testimonianza di fede verso i Santi con una sobria e contenuta partecipazione ai riti civili. I cittadini hanno saputo rivivere e riscoprire sé stessi senza luminarie e caroselli, senza bande e feste di strada, senza il magico teatro dello spettacolo, in un abbraccio corale e virtuale attorno ai propri santi, ai propri ricordi e alle rievocazioni di vita, testimonianza di maturazione nostalgica della propria identità, delle proprie tradizioni e delle proprie radici. La prossima rappresentazione che riscoprirà la Festa in ogni sua giusta declinazione, dovrà riconfermarne i fasti, seppur tra innumerevoli ostacoli temporali, economici e limitazioni ancora imposte dal Covid, per riaffermare la rinascita di tutta la Comunità»

 


IL COMUNE IN CIFRE

Continuando a utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per saperne di più sulla nostra politica sulla Privacy