Home

FORUM AMMINISTRATORI CAMPANI.

E-mail Stampa PDF

 

IL SINDACO COBINO HA RELAZIONATO AL “PRIMO FORUM DEGLI AMMINISTRATORI CAMPANI”.


Il Sindaco di Grottaminarda, Angelo Cobino, ha partecipato al "Primo Forum degli Amministratori Campani” che si è svolto a Benevento presso il centro “La Pace” dal 24 al 26 giugno.


Il Forum ha fatto seguito alla Lettera agli Amministratori “Mezzanotte del Mezzogiorno?” a firma dei Vescovi ed Arcivescovi di Benevento, Avellino, Telese, Bisaccia, Ariano-Lacedonia e dell’Abate di Montevergine.


Cobino ha quindi risposto positivamente all'interessante opportunità di confronto offerta dal progetto Unipace e dall'Arcidiocesi di Benevento, attraverso l’invito del Parroco di Grottaminarda, Don Carmine Santoro.


Diverse le tematiche affrontate, ciascuna utile ad una profonda riflessione sul rischio di isolamento e desertificazione del meridione e più nello specifico delle aree interne della Campania. Non solo quindi, un momento di analisi, ma anche di proposte. Al termine della tre giorni, infatti, siglato un “Patto dei Cammini”, una sorta di programma d’intenti da sottoporre alla Regione Campania al fine di intraprendere politiche sinergiche per lo sviluppo delle aree interne.
Cobino chiamato ad intervenire nella fase conclusiva del convegno si è confrontato in particolare sugli ambiti: "Il futuro nella storia: tradizioni, arte e beni culturali" e "L'ambiente, il paesaggio e la cura del creato".


Ringraziando in premessa i 6 Presuli campani per la Lettera e facendo riferimento alla successiva Lettera di Papa Francesco che ha ringraziato “i pastori di questa terra per la loro sollecitudine nell’offrire criteri morali e contribuire a discernere itinerari buoni per superare le difficoltà del momento”, ha sottolineato, così come auspicato dal Pontefice, come nei 5 anni di mandato e nel programma di governo per i prossimi 5, l’obiettivo, in qualità di amministratore, sia stato sempre, con grande spirito di servizio, quello di promuovere lo sviluppo, di far crescere la comunità, attraverso azioni mirate quali la valorizzazione dei beni culturali e naturalistici, la nascita di nuovi servizi, il favorire la formazione, basti pensare ai corsi di Laurea nelle professioni sanitarie ed all’ITS di Meccatronica, ma soprattutto alla spinta per la realizzazione di infrastrutture, dalla Lioni- Grottaminarda all’Alta capacità Napoli-Bari con la Stazione Hirpinia e così via.


“Il Comune di Grottaminarda – ha aggiunto Angelo Cobino – ha lavorato e lavora per creare costantemente occasioni di confronto e di crescita con gli altri Enti locali e le Istituzioni tutte, attraverso ad esempio, l’Unione Terre dell’Ufita o il Documento Strategico promosso dai 29 Comuni delle 4 Valli: dell’Ufita, del Calore, del Miscano e del Cervaro, ed ancora attraverso le intese con la Provincia di Avellino, la Regione Campania, le sinergia con Confindustria e con importanti centri di ricerca presenti sul territorio ufitano quali il Biogem e l'INGV.

Ma tanto ancora c'è da fare. Sicuramente – ha concluso il primo cittadino di Grottaminarda – questo Primo Forum degli Amministratori Campani, darà un forte impulso e contributo per collocarci in un’ottica di miglioramento”.

Un particolare ringraziamento il Sindaco Cobino lo ha voluto rivolgere al Vescovo, S.E. Mons. Sergio Melillo il quale, anche attraverso i suoi Parroci, svolge un'encomiabile attività per sviluppare e tenere vivo il rapporto tra “Cristianità ed Italianità” finalizzato al progresso umano, civile e morale delle nostre Comunità.


Da sottolineare le importanti relazioni introduttive con il saluto di S.E. Mons. Felice Accrocca, Arcivescovo di Benevento, quello del Sindaco di Benevento, Clemente Mastella, i significativi interventi del Prof. Luigino Bruni, del Segretario generale della Cisl Irpinia-Sannio, Mario Melchionna, dell’On. Costantino Boffa, Coordinatore del Tavolo campano Alta capacità e dell’On. Francesco Todisco. Consigliere regionale delegato alle Aree Interne.


 

IL COMUNE IN CIFRE

Continuando a utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per saperne di più sulla nostra politica sulla Privacy