Home

RESOCONTO CONSIGLIO DEL 28 LUGLIO.

E-mail Stampa PDF

In una seduta molto rispettosa dei ruoli, delle tempistiche e del luogo istituzionale, il  Consiglio  Comunale di Grottaminarda ha approvato tutti gli argomenti all'ordine del giorno.

Si trattava di una seduta straordinaria finalizzata principalmente a ratificare l'assestamento generale, la salvaguardia degli equilibri e la variazione al Bilancio di previsione finanziaria 2022/2024  e conseguente variazione al DUP 2022/2024.

Un Bilancio in cui permangono, ovviamente, il pareggio e gli equilibri; privo di debiti fuori bilancio con 4 importanti variazioni: una per l'inserimento di 2 risorse umane nell'organico del personale in vista degli impegni per gli Uffici comunali relativi al PNRR; una per soccombenza in giudizio con la Regione Campania, un'altra ancora per adeguare il fondo per i contenziosi e quindi per gli incarichi legali ed infine l'ultima variazione per un finanziamento ministeriale ottenuto per la riqualificazione del Parco Frank Zappa. In merito a quest'ultimo tema è stato sottolineato dagli amministratori come già nei primi 40 giorni di attività ci sia stato subito l'impegno di rispettare il programma e quindi reperire i fondi necessari a ridare lustro a quell'area (40mila euro).

L'Assise ha anche ratificato il recesso della convenzione con il Comune di Pannarano per la Segreteria Comunale e di conseguenza lo schema per la nuova convenzione con il Comune di Rotondi.

Inoltre approvata l'integrazione del programma incarichi, collaborazioni e consulenze per l'anno 2022 per poter allargare, attraverso un bando, la rete di persone disposte a esplicare la propria professionalità in favore dell'Ente a titolo gratuito e volontario.

Poichè il prossimo Consiglio è previsto dopo Ferragosto, la seduta si è conclusa con gli auguri di buone vacanze alla comunità da parte del Presidente del Consiglio, Virginia Pascucci, e l'in bocca al lupo a quanti si stanno impegnando per la realizzazione del “Festone” che quest'anno riprende anche nella sua parte civile oltre che religiosa.


IL COMUNE IN CIFRE

Continuando a utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per saperne di più sulla nostra politica sulla Privacy