Home

ACCOGLIENZA CITTADINI UCRAINI IN FUGA.

E-mail Stampa PDF

RICOGNIZIONE SULLA DISPONIBILITÀ DI FAMIGLIE ED ASSOCIAZIONI AD ACCOGLIERE  CITTADINI UCRAINI IN FUGA.

La Guerra in Ucraina sta costringendo numerosi cittadini ucraini ad abbandonare il loro territorio. Nel quadro dell’attuale situazione di crisi legata agli eventi bellici, si rende necessario far fronte alle eccezionali esigenze di accoglienza derivanti dal prevedibile consistente afflusso in Italia di cittadini ucraini in fuga dal conflitto. In tal senso, l’art. 3 del decreto legge 28 febbraio 2022, n. 16, recante “Ulteriori misure urgenti per la crisi in Ucraina”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28.02.2022, ha disciplinato specifiche misure riguardanti l’accoglienza dei profughi provenienti da quel Paese. A tale riguardo la Prefettura di Avellino, con nota prot. n° 18671 del 03.03.2022, ha chiesto alle Amministrazioni Comunali di segnalare strutture per l’accoglienza o qualsiasi tipo di bene pubblico o privato che possa essere di ausilio.

Il Comune di Grottaminarda, tramite un avviso a firma del Commissario Straordinario, Rosanna Gamerra, riservandosi di verificare quali beni pubblici mettere a disposizione, avvia una ricognizione sul territorio per raccogliere l’eventuale disponibilità dei propri cittadini e delle associazioni all’accoglienza e al sostegno della popolazione ucraina in fuga dalle proprie case, mettendo a disposizione del Comune alloggi che verranno utilizzati per dare ospitalità ai profughi.

I soggetti interessati possono manifestare la propria disponibilità inviando una e-mail ai seguenti indirizzi di posta elettronica: PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , e-mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , utilizzando il modulo scaricabile in basso a sinistra alla voce "Allegati".

Si invitano inoltre i profughi ucraini arrivati spontaneamente sul territorio a registrarsi quanto prima presso le Autorità di Pubblica Sicurezza. Successivamente verranno convocati dall'ASL territorialmente competente ai fini della profilassi e la vaccinazione per la prevenzione dal contagio dal virus Covid-19.

Il Comune, in queste ore, sta provvedendo ad allestire un punto di informazione ed orientamento per tutti i profughi ucraini che arriveranno sul territorio per offrire aiuto, accoglienza, solidarietà, sostegno con il supporto di un interprete.

L'invito a tutta la cittadinanza dunque è anche quello di segnalare, ai recapiti appena indicati, ogni eventuale ingresso di cittadini ucraini in fuga dalla guerra per consentire l’attuazione di tutte le utili iniziative per garantire loro la massima assistenza.

 


IL COMUNE IN CIFRE

Continuando a utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per saperne di più sulla nostra politica sulla Privacy