Home

CONVOCAZIONE CONSIGLIO COMUNALE.

E-mail Stampa PDF

CONVOCATO PER DOMANI IL CONSIGLIO COMUNALE. I TRIBUTI AL CENTRO DELLA DISCUSSIONE.

Il Presidente del Consiglio Comunale di Grottaminarda, Antonella Meninno, ha convocato una seduta straordinaria dell'assise per domani, giovedì 29 aprile alle ore 17,00 e per venerdì 30 aprile sempre alle 17,00 in seconda convocazione. In entrambi i casi sarà rispettata l’ora di tolleranza.

Il Consiglio Comunale si terrà, come di consueto, nella sala consiliare "Sandro Pertini" di Palazzo Portoghesi con le modalità prescritte dal protocollo anti-contagio dal virus Sars Cov2 ed approvate dalla Conferenza dei Capigruppo consiliari. I cittadini potranno seguire la diretta sul canale YouTube del Comune di Grottaminarda.

Cinque i punti all’ordine del giorno incentrati tutti sulla materia tributaria ed in particolare sulle aliquote.

Dopo la lettura ed approvazione dei verbali delle sedute precedenti, si comincia con l'approvazione del regolamento per il “Canone Unico Patrimoniale”. Si prosegue con l'approvazione del regolamento “Tari”; al quarto punto l'approvazione delle aliquote “Nuova Imu” anno 2021. Si conclude con la conferma dell'aliquota addizionale comunale Irpef anno 2021.

«In riferimento alle aliquote Imu e all'addizionale Irpef – precisa l'Assessora ai Tributi, Virginia Pascucci – L'Amministrazione ha inteso mantenere ferme le tariffe vista la difficile situazione che stiamo vivendo in cui non è il caso di applicare aumenti per non gravare sui cittadini della Comunità di Grottaminarda. Riguardo il Canone Unico Patrimoniale siamo stati obbligati a farlo in quanto è entrata in vigore la nuova normativa che prevede l'accorpamento di 2 imposte comunali e quindi non abbiamo fatto altro che riportare nel regolamento quanto dettato dalla normativa. Per quanto concerne il Regolamento Tari va precisato che anche qui sono intervenute norme di legge che ci hanno portati ad un obbligo di modifica del regolamento per sfruttare l'opportunità data tutte le attività economiche e quindi alle utenze non domestiche di optare, entro il 31 di maggio, sul continuare ad utilizzare IrpiniAmbiente per il servizio di ritiro dei rifiuti oppure avvalersi di ditte private specializzate. Voglio precisare anche che tecnicamente avevamo tempo fino al 30 giugno per la modifica del regolamento Tari, ma per senso di responsabilità l'Amministrazione ha portato in Consiglio 2 mesi prima questa modifica per dare 30 giorni alle attività economiche per effettuare una scelta consapevole. L'approvazione delle tariffe sarà effettuata successivamente proprio per valutare al 31 maggio quante sono le attività economiche di Grottaminarda che intendono avvalersi di servizi privati e quindi il calcolo dell'importo sarà determinato in base a quante attività vogliono fuoriuscire dall'utilizzo di IrpiniAmbiente per il servizio dei rifiuti».

 

 

 


 

 

IL COMUNE IN CIFRE

Continuando a utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per saperne di più sulla nostra politica sulla Privacy