EQUITÀ FISCALE.

Stampa

TRIBUTI. OBIETTIVO DEL COMUNE GARANTIRE L'EQUITÀ FISCALE

Nella prossima settimana il nuovo Amministratore Unico di Irpiniambiente, dott. Matteo Sperandeo, nell'ambito delle visite ai vari comuni serviti, sarà a Grottaminarda per fare il punto della situazione con l'Amministrazione comunale, anche alla luce delle recenti modifiche normative in materia di rifiuti.

Ad oggi il Comune di Grottaminarda, proprio nel rispetto delle normative, cercando di ottenere sempre il miglior servizio possibile sul proprio territorio a fronte di un costo dettato dal Piano Industriale, sta portando avanti con determinazione un'attività per la riduzione dei tempi di riscossione dei tributi comunali in generale e più nel dettaglio di quelli relativi alla servizio di raccolta rifiuti.

"Per quanto riguarda la Tari – spiega l'Assessore al Bilancio, Virginia Pascucci – l'avvalersi di una società concessionaria per la riscossione (aggiudicataria  di gara ad evidenza pubblica), finalizzata proprio alla riduzione dei tempi di riscossione, e quindi alla lotta all'evasione con il conseguente allargamento della base imponibile, non va a gravare sulle tasche dei cittadini, bensì trova ristoro nelle già previste sanzioni commutate agli stessi. Ed in generale la più veloce riscossione dei tributi consente all'Ente una maggiore efficienza nella gestione anche degli altri servizi.

La logica è, naturalmente, quella che se tutti pagano i tributi, ciascuno pagherà di meno, nel rispetto di quanti hanno sempre pagato e per un'equità fiscale.

"Quindi –  aggiunge il Responsabile del Servizio finanziario, Rocco Crugnale – nulla è cambiato rispetto al passato, se non la velocità di riscossione che consente al Comune di Grottaminarda di ottemperare al pagamento di quanto dovuto ad Irpiniambiente, vista l'anomalia che vede il gestore effettuare il servizio ma non la riscossione.

Il Comune di Grottaminarda già dal 2017 ha, tra le altre cose, offerto la possibilità ai cittadini di adottare gli "Istituti deflattivi" per addivenire, nel miglior modo possibile, alla regolarizzazione dei tributi dovuti (mediazione, accertamento con adesione, rateizzazione ecc) con la massima attenzione al rispetto dei tempi di prescrizione".

Va, infine, precisato che il pagamento delle tasse è un dovere del cittadino e non una facoltà, per questo gli uffici preposti  devono adoperarsi affinchè ciò accada con l'applicazione delle sanzioni per i contribuenti non in regola.

 

 

Continuando a utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per saperne di più sulla nostra politica sulla Privacy