Home

LAVORI DI RISANAMENTO AMBIENTALE

E-mail Stampa PDF

 

CONSEGNA DEL CANTIERE PER I LAVORI DI RISANAMENTO AMBIENTALE PER L'ATTIVAZIONE DEL DEPURATORE.


 

Verbalizzata questa mattina, nella sala Giunta del Comune di Grottaminarda, da parte della Regione Campania all'impresa appaltatrice, la consegna delle aree di cantiere per la realizzazione del 4° lotto dell'opera di "risanamento ambientale dei corpi idrici superficiali delle aree interne"; intervento propedeutico all'attivazione del depuratore.

Grottaminarda è il primo dei 22 comuni interessati da questa imponente opera finanziata dal Por Campania Fesr 2014-2020 lotto funzionale Provincia di Avellino, in cui si parte con i lavori, questo perchè l'Ente si è fatto già trovare con un progetto adeguato al punto di vista esecutivo e di cantierabilità. L'opera prevede il raccordo di tutte le reti fognarie del centro urbano per arrivare quindi al depuratore in località Molinello Isca.

Il Comune di Grottaminarda aveva presentato alla Regione un progetto di oltre 10milioni di euro per la realizzazione e poi il raccordo di tutta la rete fognaria. La metà di questo finanziamento è stato già utilizzato per la realizzazione della prima parte, e da oggi si parte con la seconda. Già portato a termine tutto il difficile percorso degli espropri. La durata dei lavori è di poco più di un anno ma l'Impresa che ha stabilito il cronoprogramma, si è detta ottimista e conta di consegnare l'opera entro Natale 2019.

Presenti alla consegna del cantiere il Direttore dei Lavori, Mario Sica, della Regione Campania, il titolare della ATI Ritonnaro Costruzioni, Edmondo Ritonnaro, il Sindaco di Grottaminarda, Angelo Cobino, il Vicesindaco, Lucio Lanza, l'Assessore all'Ambiente Marcantonio Spera, il Consigliere delegato all'Urbanistica e alle Infrastrutture, Michele Cappuccio ed altri tecnici della Regione e dell'Impresa.

L'Amministrazione comunale, nel ringraziare la Regione Campania e l'Impresa ha espresso soddisfazione per l'avvio di un opera decisamente attesa ed urgente che porterà alla risoluzione, finalmente, di un problema ambientale.


 

IL COMUNE IN CIFRE

Continuando a utilizzare questo sito si acconsente all'utilizzo dei cookie. Clicca qui per saperne di più sulla nostra politica sulla Privacy